#Web30

Tanti auguri World Wide Web. Sono passati 30 anni dall'invenzione del WWW, avvenuta il 12 marzo del 1989.
web 30
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

TANTI AUGURI WORLD WIDE WEB!

Oggi 12 Marzo 2019, il WWW compie gli anni.

È con un Tweet che Tim Berners-Lee, il fondatore del World Wide Web, per festeggiare i 30 anni  ci invita a ripercorrere i momenti più importanti della storia del Web.

Tra oggi e domani sarà attiva su twitter una timeline, che è iniziata questa mattina alle 8.00 ( giorno, appunto, in cui Berners-Lee inventò il WWW). Poi ad ogni ora consecutiva, ci saranno post di fondatori, influencer, brand, inventori e attivisti di tutto il mondo, che tweetteranno un momento significativo della storia del web.

Noi vogliamo accettare l’invito e racconteremo proprio come è nato il WWW .

Prima di tutto: Cos’è il World Wide Web?

Il World Wide Web (abbreviato Web, sigla WWW o W3) è uno dei principali servizi di internet che permette di navigare e usufruire di un insieme molto vasto di contenuti multimediali e non , collegati tra loro attraverso legami (link), e di ulteriori servizi accessibili a tutti o ad una parte selezionata degli utenti di Internet.

L’aneddoto che trent’ anni fa portò alla nascita del WWW.

A raccontare l’aneddoto è Dominique Bertola, ex collega di Tim Berners-Lee, che vide un episodio piuttosto divertente: “Una mattina, Tim Berners-Lee arriva in ufficio, furioso, perché qualcuno ha bisogno di un cavo alimentazione e prese il cavo da questo computer. Non sapevamo che fosse un server web “, ricorda trent’anni dopo. Una volta che la macchina è stata ricollegata, Dominique apporrà un adesivo con la scritta “Questo è un server web, non disconnettere”.

È probabilmente allora che sono stati quasi involontariamente definiti i concetti di “Always On” e “Always Connected”che oggigiorno impieghiamo in ben altro modo.

Era il 12 marzo del 1989 quando l’informatico inglese Tim Berners-Lee depositò nell’ufficio del suo superiore un documento di poche pagine, intitolato sobriamente “Information Management: Proposal” in cui espone un metodo per migliorare le comunicazioni all’ interno del CERN di Ginevra dove lavora.

Quel saggio diventò la base teorica della Rete, che in un quarto di secolo ha avuto sviluppi impensabili. Ha avvolto ogni aspetto della nostra vita quotidiana, dal trovare una strada o un ristorante in una città, ai più grandi eventi come l’informazione in tempo reale, i social network, la tv e la musica in streaming.

#MyWeb 30

Ricordiamo che per l’occasione il CERN , l’istituto dove Tim lavorava nel 1989, ha lanciato l’ hashtag #MyWeb30 che raccoglie contenuti sul tema, chiamando a sé tutti coloro che desiderano contribuire e partecipare alle celebrazioni.